agenzia-delle-entrate-kvcF--835x437IlSole24Ore-Web

NAPOLI – Dal 23 dicembre al 7 gennaio era prevista in Campania la spedizione di 44 mila atti, che saranno invece sospesi, ad eccezione di duemila casi inderogabili notificati tramite Pec (posta elettronica certificata).

Il provvedimento ha l’obiettivo di non creare disagi durante le festività natalizie ai cittadini, come capitato molto spesso nel passato recente.Al primo posto per numero di atti sospesi c’è Napoli con 28.326 cartelle, a seguire Caserta con 6.090, Salerno con 4.958, Avellino con 1.780 e infine Benevento 1.151.I contribuenti possono comunque utilizzare i servizi di Agenzia delle entrate-Riscossione, alternativi allo sportello, per avere sempre sotto controllo la propria situazione debitoria.

{youtube}OXoLViackZI{/youtube}

 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments