Panea

NAPOLI – “Chiediamo alle forze dell’ordine di predisporre un controllo straordinario del territorio domani, domenica, nel giorno della settimana in cui si raggiunge il picco della vendita del pane per strada, senza alcun rispetto delle più elementari norme igieniche, mettendo a rischio la salute di chi mangia quel pane e foraggiando la camorrra”.

A chiederlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli,componente della Commissione sanità, con Mimmo Filosa presidente dell’Unipan, l’associazione dei panificatori campani, sottolineando che “tra le zone più interessate alla vendita abusiva del pane c’è quella di Porta Capuana invasa da abusivi e nel totale degrado dove ormai l’illegalità la fa da padrona e quindi trovano terreno fertile anche i venditori abusivi di ogni tipo di alimento, compreso il pane”.“Chiaramente, colpendo la vendita del pane per strada si colpisce anche la camorra visto che controlla tutta la filiera, dalla produzione alla vendita, imponendolo ai negozianti e attribuendo le zone di lavoro ai venditori abusivi” ha aggiunto Borrelli per il quale “dopo un periodo di attenzione verso il fenomeno, a parte i Carabinieri, un po’ tutte le Istituzioni e le forze dell’ordine hanno permesso il proliferare di questa attività e chiediamo al nuovo Prefetto di convocare subito quel tavolo interistituzionale nato per contrastare il fenomeno finito nel dimenticatoio negli ultimi anni”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments