sequestro_caimani_4

NAPOLI– “Il traffico e la compravendita di animali esotici è un fenomeno in continua crescita contro il quale occorre intensificare i controlli, in particolare sui numerosi siti on line dove avvengono gli scambi,  e adottare pene più severe per i trafficanti.

Il sequestro di quattro cuccioli di caimano nell’ area collinare della città, effettuato dalle Guardie zoofile Agriambiente coordinate dal dirigente Carlo Costa, ne è un esempio. Proprio l’incremento di questa attività illecita fa emergere la necessità di reperire nuove aree dove custodire gli esemplari sequestrati per evitare il paradosso che la magistratura disponga la custodia degli animali proprio a carico dei trafficanti, come accaduto nel caso dei piccoli caimani”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

“ Siamo intervenuti nella zona del Monaldi seguendo un tentativo di compravendita di tartarughe su un noto sito per acquisti on line –  ha dichiarato Carlo Costa delle Guardie zoofile Agriambiente – e quando siamo arrivati sul posto abbiamo trovato non solo 48 esemplari di tartarughe ma anche quattro cuccioli di caimano. Abbiamo proceduto al sequestro degli esemplari anche se, a causa della carenza di posto presso la struttura veterinaria dell’Asl, gli stessi sono stati riaffidati alla persona che li deteneva. Chiederemo che i cuccioli siano ospitati in struttura più idonea come potrebbe essere ad esempio l’acquario dello zoo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments