Vandalizzata_Anm

NAPOLI – “Ennesimo atto di vandalismo, molto probabilmente opera delle baby gang, a Napoli e questa volta a finire nel mirino di questi piccoli delinquenti è stata la fermata dell’anm di fronte all’ingresso principale del cimitero di Poggioreale che è stata danneggiata e resa pericolosa visto che il vetro frantumato è rimasto lì e potrebbe ferire qualcuno”.

A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, riprendendo una denuncia a La radiazza di Gianni Simioli di un ascoltatore, Ciro Nicastro. Borrelli e Simioli, tra l’altro, da tempo stanno portando avanti una battaglia contro le baby gang al punto da stilare anche una sorta di mappa della città con l’indicazione delle zone e delle “attività” preferite per rendere difficile e pericolosa la vita a residenti e turisti.”Si va dal gruppo del Cavone, a quello dei Quartieri Spagnoli e del Pallonetto o a quelli di Forcella e piazza Mercato, dove oltre al campo abusivo, con tanto di porte, hanno anche danneggiato la fontana del Seguro restaurata da poco, ma ci sono decine di ragazzini che fanno scorribande anche in altre zone, meno centrali, come quelli di Pianura che, qualche settimana fa, danneggiarono la stazione della Cumana o come quelli di San Giovanni a Teduccio” hanno precisato Borrelli e Simioli aggiungendo che “sembra quasi che ci sia una sorta di specializzazione delle diverse bande che ormai coinvolgono oltre mille ragazzini dai 10 ai 14 anni”.”Ecco allora che quelli della zona centrale prendono di mira la Galleria Umberto, mentre quelli del quartiere Stella, negli ultimi tempi, si stanno divertendo a rompere i finestrini delle auto parcheggiate e quelli dell’area di piazza Cavour, nel Cavone, che hanno ormai preso di mira l’istituto per ciechi” ha sottolineato Borrelli per il quale “non si può perdere altro tempo perché non siamo di fronte a episodi singoli né a ragazzate, ma a vere e proprie spedizioni organizzate”.”Purtroppo, però, dal Prefetto non c’è stata la necessaria attenzione e chiediamo alla dottoressa Carmela Pagano, che entrerà in carica tra qualche giorno, di dare un segnale di attenzione forte, magari convocando, come primo atto ufficiale, una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica” ha aggiunto Borrelli per il quale “sottovalutare il problema significherebbe permettere a questi piccoli delinquenti di continuare a sentirsi impuniti e impunibili”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments