NAPOLI – “A Riva Fiorita regnano l’anarchia, il degrado e l’illegalità. In poche parole tutto come prima. In assenza di regole e controlli via Ferdinando Russo è il simbolo dell’imperizia e della negligenza. Anche questa mattina nessun presidio delle forze dell’ordine a garantire all’intera zona una parvenza di civiltà. Per i residenti è difficile uscire e rientrare a casa, auto in sosta e tavolini dei bar ad occupare anche lo spazio destinato agli accessi del parco. E’ una situazione grave che va risolta anche dopo il vile gesto che ha colpito il consigliere Borrelli. Ci aspettiamo una presenza massiccia e costante delle forze dell’ordine”. Lo hanno detto Vincenzo Peretti e Benedetta Sciannimanica, coportavoce regionali del Sole che Ride.

“Siamo stanchi di sopportare una condizione indicibile e inqualificabile”. Ha tuonato Gennaro Esposito, presidente del comitato Riva Fiorita. “ Tre quarti d’ora stamattina per uscire di casa, dobbiamo litigare per rientrare, costretti a sottostare ai soprusi e all’illegalità. Se avessimo un’ emergenza non potremmo metterci in salvo, non abbiamo spazio per passare”.

Nell’indifferenza generale, malgrado le tante denunce. “ Nonostante quello che è successo sabato – è la denuncia di Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e Gianni Caselli, consigliere della I Municipalità – il chiosco sugli scogli è aperto anche oggi, lavora indisturbato, non hanno sequestrato nulla. Fitta lettini e ombrelloni dagli scogli sulla spiaggia in modo illegale. La passeggiata all’interno del parcheggio di Giuseppone è stata riaperta 10 giorni fa, senza alcun intervento di messa in sicurezza, ufficialmente è chiusa perché dalla mareggiata di ottobre è completamente rotta, gli scogli cambiano posizione ad ogni mareggiata e non vengono sistemati come avviene a Mergellina e sulle scale, costruzione fatta dai condomini quando il tutto era privato più di 30 anni fa, c’è affisso un cartello di pericolo crollo. Di sera, in particolare e in occasione di eventi e serate è il regno dei parcheggiatori abusivi. Nessuno viene a pulire dopo l’invasione dei barbari, i condomini sono abbandonati e dimenticati. Chiediamo anche alla capitaneria di Porto se le concessioni per le barche corrispondano effettivamente ai posti occupati visto che a noi appare totalmente occupato l’ intero specchio d’acqua”.

A Riva Fiorita degrado e illegalità tengono in ostaggio i residenti

A Riva Fiorita degrado e illegalità tengono in ostaggio i #residenti

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Domenica 7 luglio 2019

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments