SIRINGHE

NAPOLI – “Ci sono state segnalate le condizioni di degrado in cui versano i bagni pubblici della stazione di Napoli Centrale.

Tra siringhe usate dai tossicodipendenti e rifiuti di ogni genere la situazione è ben oltre i limiti della decenza”.

La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e dal conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli.

“La presenza di siringhe nei bagni rappresenta un pericolo e ci preoccupa.

Si tratta tra l’altro di servizi a pagamento.

Abbiamo provveduto a segnalare tale situazione alle Ferrovie dello Stato. Occorre bonificare i bagni dalla presenza di ogni tipo di rifiuto. Si verifichi inoltre l’efficienza del servizio di pulizia.

Appare evidente che tale degrado è il risultato di un’incuria persistente.

Chi ha bisogno di usufruire dei servizi igienici all’interno di una stazione ha il diritto di trovare i bagni puliti, a maggior ragione se corrisponde un prezzo per accedervi”.

Sporcizia e siringhe nei bagni della stazione di Napoli Centrale

Degrado nei #bagni della stazione di #NapoliCentrale, rifiuti e siringhe usate. Borrelli e Simioli: “Situazione indegna e pericolosa. Tra l’altro si tratta di servizi a pagamento”“Ci sono state segnalate le condizioni di degrado in cui versano i bagni pubblici della stazione di Napoli Centrale. Tra siringhe usate dai tossicodipendenti e rifiuti di ogni genere la situazione è ben oltre i limiti della decenza”. La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e dal conduttore de "La Radiazza" su Radio Marte Gianni Simioli. “La presenza di siringhe nei bagni rappresenta un pericolo e ci preoccupa. Si tratta tra l’altro di servizi a pagamento. Abbiamo provveduto a segnalare tale situazione alle Ferrovie dello Stato. Occorre bonificare i bagni dalla presenza di ogni tipo di rifiuto. Si verifichi inoltre l’efficienza del servizio di pulizia. Appare evidente che tale degrado è il risultato di un’incuria persistente. Chi ha bisogno di usufruire dei servizi igienici all’interno di una stazione ha il diritto di trovare i bagni puliti, a maggior ragione se corrisponde un prezzo per accedervi”.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Martedì 26 febbraio 2019

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments