MARIA ROSARIA

NAPOLI – “Attenta allo stupro selvaggio con banchetto cannibale finale”. Non lascia spazio ad alcuna interpretazione il messaggio, sui social, indirizzato a Maria Rosaria, la donna che ha difeso un ragazzo pachistano dagli insulti di un giovane italiano, a bordo di un treno della Circumvesuviana di Napoli, che gli rivolgeva insulti razzisti.

E’ un commento particolarmente violento quello formulato da una donna. Poi, c’è chi mette anche in discussione quanto accaduto, l’autenticità del video. C’é chi chiede dove sia “la signora quando vengono aggrediti gli italiani, controllori e macchinisti”.

Dall’altro lato della medaglia, sono molteplici i post a sostegno della donna, indicata come “esempio da seguire contro chi dissemina odio razziale”. Da ieri, gira sui social anche una immagine: un guantone da boxe che regge un ombrello – quello che la donna ha minacciato di “scassare” in testa all’aggressore, qualora ve ne fosse stato bisogno – e la frase: “Tu non sei razzista, tu sei str…”.

“Vogliamo esprimere prima di tutto piena solidarietà a Maria Rosaria, la coraggiosa donna che sul treno della Circumvesuviana è intervenuta per difendere un extracomunitario dalle offese di un invasato che successivamente ha minacciato anche lei, per le gravissime minacce ricevute attraverso ignobili post sui social.

Abbiamo deciso di offrire assistenza legale a titolo completamente gratuito, grazie alla disponibilità dei tre avvocati, Amedeo Pisanti, Pietro Marzano e Raffaele Caiazza, che sono lieti di aiutarla a difendersi dalle minacce di questi balordi provvedendo altresì a portare avanti eventuali azioni legali a sua tutela”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il conduttore radiofonico Gianni Simioli. (ANSA)

‪È una sarta della #Rai di #Napoli la signora che coraggiosamente -tra l’indifferenza di altri viaggiatori- ha difeso un giovane pakistano dalle minacce di un bullo. L’abbiamo intervistata‬‪? nel @tgr_campania delle 19:35 con @alebarone80 @TgrRai @anperillo @RaiTre #TgrRai ‬

Pubblicato da Antonello Perillo su Sabato 3 novembre 2018

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments