Difende immigrato sulla Circumvesuviana: Maria Rosaria premiata dall’Eav (VIDEO)

    0

    NAPOLI – Lo ritiene un “gesto di normalità”, senza “alcuna connotazione politica”. Maria Rosaria Coppola, la donna che ha difeso un extracomunitario dagli insulti a sfondo razzista di un italiano, mette in chiaro ancora una volta di non sentirsi una “eroina”. Oggi la 62enne sarta della Rai di Napoli, ha ricevuto un premio dai vertici dell’Eav, holding del trasporto e dalle istituzioni regionali. Ma si schermisce, non ha molta voglia di parlare di questa vicenda che forse è più grande di lei.

    “Sono intervenuta – dice – perché quel ragazzo non poteva, stava resistendo. Quando mi muovo sono un carro armato – racconta – forse per questo nessuno è intervenuto, hanno pensato che potevo tenere testa alla situazione”. Perché nessuno degli altri passeggeri è intervenuto mentre la donna fronteggiava l’uomo che inveiva contro l’extracomunitario. “Meglio che non siano intervenuti, sarebbe potuta scattare la rissa”.

    Maria Rosaria è stata anche oggetto di attacchi sul web conditi da minacce sessiste mentre il giovane protagonista del video, sempre dal web, ha fatto marcia indietro chiedendo di cancellare il video. Una vicenda che è diventata nota solo perché un passeggero l’ha ripresa ma che poteva tranquillamente restare nell’alveo degli innumerevoli episodi che quotidianamente avvengono nei vagoni dei treni. Eppure ha scosso molte coscienze. Un pregio l’ha avuto, a dimostrato che nell’ozioso dibattito su razzismo e violenza, c’è ancora chi è capace di indignarsi e reagire.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments