circumvesuviana-via-nocera-castellammare-1080x675

CASTELLAMMARE DI STABIA – Nuova aggressione ad una donna nelle stazioni EAV.

Teatro dell’ultimo raid violento la stazione di via Nocera a Castellammare di Stabia.

La vittima, una pendolare 31enne che a quanto pare avrebbe provato a sedare una furiosa lite tra due giovani 18 anni.

I due contendenti, un ragazzo e una ragazza, alla vista della donna che porvava a capire perchè stessero litigando l’hanno apostrofata violentemente.

La donna a quel punto ha deciso di allontanarsi ma in pochi secondi è scattato il pestaggio con pugni e calci al corpo e al viso.

A strappare alla furia dei due 18 enni òa signora, un altro passeggero.

La vittima è stata poi trasportata al vicino ospedale San Leonardo, dove le è stata riscontrata la frattura delle ossa nasali e altre ferite giudicate guaribili in 10 giorni.

Dopo la denuncia ai carabinieri, i militari hanno subito acquisito i filmati delle telecamere di sorveglianza che, hanno permesso di identificare e denunciare i due responsabili già noti alle forze dell’ordine.

“Un episodio assolutamente vergognoso che è sintomo di forte degrado sociale e di assoluta inciviltà.

Sono episodi come questo che confermano la necessità di dotare le stazioni della presenza delle guardie giurate”.

Il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli commenta così la notizia diffusa da “Il Mattino” dell’aggressione denunciata da una donna, malmenata da due giovani nella stazione via Nocera della Circumvesuviana.

“La malcapitata ha raccontato di aver semplicemente guardato i due, che stavano litigando nella stazione, prima di essere presa a calci e pugni da questi ultimi.

Gli aggressori sono un ragazzo e una ragazza, probabilmente una coppia di fidanzati.

Dopo averla lasciata a terra agonizzante, sono fuggiti a piedi, confermando il loro essere vigliacchi.

Questi due soggetti, completamente avulsi dal contesto del vivere civile, devono essere puniti duramente”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments