universiadi-3

NAPOLI – Villaggio per gli atleti diviso tra due navi e un’area corrispondente al parcheggio adiacente la mostra d’Oltremare.

È questa l’ipotesi che prende corpo a seguito della cabina di regia sulle Universiadi di Napoli 2019 andata in scena oggi pomeriggio a Palazzo Chigi.

Dalla riunione, presenziata da tutti gli esponenti coinvolti e coordinata dal Sottosegretario con delega allo Sport, Giancarlo Giorgetti, è emersa la volontà del Governo di assegnare la responsabilità dell’organizzazione dell’evento agli Enti locali, con la nascita di una nuova cabina di regia, presumibilmente a carattere regionale, e la nomina di un supercommissario.

“Sentite tutte le parti, il sottosegretario Giorgetti si riserva di individuare un quadro normativo che consenta di poter andare avanti, perché ha preso atto che gli Enti locali malgrado la ragione sia molto complicata, hanno molta passione per portare avanti il progetto.

Si dovrà quindi individuare una cabina di regia diversa rispetto a questa nazionale”.

Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, al termine della cabina di regia andata in scena a Palazzo Chigi.

“Si scende di livello nominando un supercommissario – ha sintetizzato il capo dello sport italiano – con un coinvolgimento in primissima battuta degli Enti locali direttamente nella questione. Il Governo conferma gli stanziamenti, non vuole far mancare la sua fiducia ma ritiene indispensabile individuare una norma diversa rispetto a oggi.

Non ha dunque voluto staccare la spina ma ha detto agli Enti locali di assumersi le loro responsabilità, come confermato dal Governatore De Luca e dal sindaco di Napoli De Magistris”.
Il sindaco de Magistris: “La ​valutazione che noi diamo della cabina di regia è positiva in quanto è venuta fuori la determinazione e la passione del territorio di voler fare nel miglior modo possibile le Universiadi.
Il Governo ha preso atto di questa volontà sentendo tutti anche sulle opzi​oni in campo sul villaggio. Il sottosegretario Giorgetti ha concluso il suo intervento sottolineando che il Governo sostiene gli enti locali nella volontà di fare l’evento quindi le Universiadi si faranno e si riserva nei prossimi giorni la predisposizione di un provvedimento che decida su poteri e norme per dar forza agli enti locali che sono impegnati in questa corsa contro il tempo.

Prendo atto con estrema soddisfazione che il Governo ha considerato in modo corretto la determinazione della città di Napoli nel voler effettuare questo evento troppo importante per la Città, per la Regione e per il Paese. Abbiamo sottolineato l’importanza della collaborazione istituzionale e di quanto appunto questo evento sia importante come momento di coesione istituzionale ai massimi livelli. Oggi la notizia è che le Universiadi si faranno e che nei prossimi giorni ci sarà un provvedimento che inciderà su poteri e norme.” (ANSA).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments