ERCOLANO – “Chiedo perdono alle famiglie delle vittime. Quel che ha fatto mio marito non lo doveva fare”.

A parlare, tra le lacrime, è Maria Rosaria, la moglie di Vincenzo Palumbo, l’autotrasportatore 53enne accusato del duplice omicidio di Giuseppe Fusella e Tullio Pagliaro di Portici (Napoli), i due giovani uccisi a colpi di pistola la notte tra il 28 e il 29 ottobre scorsi a Ercolano.

“Deve pagare con la giustizia – ha detto ancora la donna sopraffatta dall’emozione – perché ha tolto due figli alle mamme.

E io che sono una mamma posso capire cosa può significare non vedere più due figli che erano usciti di casa”. (ANSA).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments