NAPOLI – Con l’avvio della cosiddetta Fase 2, a partire dal prossimo 4 maggio, ci aspettiamo cambiamenti delle esigenze della clientela, che necessariamente devono integrarsi con le norme previste dai recenti dispositivi governativi e, soprattutto, col buonsenso.

Anche sugli autobus è previsto il rispetto del distanziamento sociale e, quindi, i posti offerti diminuiscono rispetto a quelli previsti dalla Carta di Circolazione.

Per facilitare, sulle porte degli autobus sono affissi avvisi dove sono riportati il numero dei viaggiatori massimo a garanzia del distanziamento sociale. Altri avvisi saranno affissi all’interno degli autobus.

Del superamento del numero non è responsabile il conducente; né tantomeno è responsabile del mancato rispetto da parte di altri viaggiatori del distanziamento.

Il conducente, inoltre, laddove necessario ed opportuno per non superare il numero di viaggiatori previsto, potrà non effettuare fermate per la salita di viaggiatori in attesa alla fermata; in tali casi, ai viaggiatori prenotati per la discesa sarà consentita la fermata appena possibile.

Sugli autobus saranno individuati in maniera inequivocabile i posti NON occupabili.

È evidente che tale modello di gestione potrà essere mantenuto solo con il solito buon senso e senso di responsabilità di tutti i clienti.

Lo stesso, ovviamente, vale per l’obbligo dell’uso della mascherina a bordo dell’autobus e la raccomandazione all’uso di guanti.

Eav potenzierà, dal 4 maggio, i servizi su gomma e, sul sito, saranno pubblicati tutti gli orari in vigore da quella data.

Inoltre, nel clima di incertezza che caratterizza l’avvio della Fase 2, sono predisposti, sperimentalmente, servizi aggiuntivi “da prenotare” da parte della clientela il giorno precedente, nel caso l’offerta al pubblico da orario presentasse delle mancanze.

Ovviamente non si tratta di un servizio taxi e il servizio è offerto solo per alcune linee, riportate di seguito, da effettuare nei limiti delle risorse disponibili e solo se l’ordinaria offerta è incompatibile con l’esigenza del cliente.

Eventuali clienti, potranno contattare i numeri:
terraferma: 081 7354882
Ischia: 081 7354796
Procida: 081 7354802

e indicare il tipo di servizio che si richiede per il giorno successivo. Entro un’ora, il cliente sarà ricontattato per ricevere conferma del viaggio o diniego; in tal caso saranno offerte soluzioni alternative.

Trattandosi di modalità sperimentale, è valida la normale tariffa ma il potenziale viaggiatore dovrà mostrare al conducente il titolo PRIMA di iniziare il viaggio. In caso contrario, il servizio NON sarà effettuato e il conducente tornerà al proprio deposito.
I servizi sui quali sarà possibile richiedere corse prenotate sono:
· Massalubrense – Sorrento – Meta
· Napoli – Torre del Greco – Scafati
· Servizi del Vallo di Nola/Lauro
· Linea Nola – Napoli
· Linea Monte di Procida – Pozzuoli – Napoli
· Linee della rete di Ischia
· Linee della rete di Procida

Potranno essere richieste corse in partenza al max entro le ore 21.00.

In riferimento all’emergenza covid-19, il 4 maggiop.v. inizierà la cosiddetta Fase 2 che coinvolgerà in maniera importante il trasporto pubblico locale che sarà chiamato a gestire un cospicuo numero di viaggiatori per la ripresa di molte attività produttive.
Pertanto, l’EAV è chiamata a svolgere con i propri mezzi ed uomini il compito non facile di consentire la mobilità dei propri utenti, nel rispetto delle norme anticovid, con la consapevolezza però di poter offrire un servizio solo parziale in termini di capienza a bordo dei propri treni, che potrebbe risultare non soddisfacente rispetto alle aspettative dei viaggiatori.
Ciò premesso, presso la stazione EAV di Licola, attesa l’elevata affluenza di viaggiatori in concomitanza delle circostanze appena descritte si ritiene indispensabile un Vostro intervento in termini di servizi di prevenzione atti ascongiurare disordini che potrebbero sfociare in azioni violente mettendo, di conseguenza, a repentaglio l’incolumità sia dei passeggeri che del personale in servizio. Abbiamo, infatti, individuato una fascia oraria a rischio dove l’alto afflusso di extracomunitari potrebbe rendere la situazione, già di per se delicata, davvero molto critica.
Quindi a partire dal 04 maggio p.v e per almeno un mese, dalle ore 06,00 alle ore 09,00, il nostro personale, affiancato da Guardie Particolari Giurate, presenzierà la stazione per dei servizi dedicati. In questa fase emergenziale da soli non possiamo gestire situazioni di tale portata, laddove invece un Vostro qualificato intervento può sicuramente risolvere in maniera significativa e determinante.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments