NAPOLI – La Confederazione degli Studenti conferma la propria leadership della rappresentanza degli universitari della Campania e di tutto il Mezzogiorno. Il gruppo studentsco, in questa tornata elettorale accademica, è risultato la lista più votata riuscendo a raccogliere circa ventimila preferenze.

Sconfitte la Lega e le destre. Straordinaria affermazione alla Federico II di Napoli con 7993 voti ricevuti staccando di netto le altre liste in corsa nessuna delle quali è riuscita a superare le mille preferenze (Udu 826, Link 435, AU 120, Spl 159). Per la prima volta una donna, Mariachiara Pollola, più eletta d’Italia, viene designata nel Consiglio nazionale dalla Federico II.

“È un’importante affermazione quella della Confederazione degli Studenti che testimonia ancora una volta come i giovani siano precursori delle tendenze nazionali.

Lo ha dichiarato Francesco Emilio Borrelli, fondatore della Confederazione degli Studenti vent’anni fa e primo rappresentante nazionale eletto dalla formazione studentesca universitaria e oggi consigliere regionale in Campania. “La Lega e le destre xenofobe sono state respinte dagli universitari – prosegue Borrelli – un buon auspicio perchè questo risultato possa ripetersi su tutto il territorio nazionale”.

“La Confederazione degli Studenti si conferma prima lista con oltre 20mila voti non a caso: la matrice apartitica ed il lavoro costante e quotidiano svolto nei vari atenei ha ripagato contro chi si presenta immancabilmente ogni tornata elettorale senza un minima storia di rappresentanza studentesca che abbia un valore alle spalle – ha commentato Mimmo Petrazzuoli, presidente nazionale di Confederazione degli studenti –

Con grande felicità, orgoglio e serenità, dopo quattro anni di emozioni, posso dare il via alla fase congressuale che designerà il nuovo Presidente nazionale di Confederazione sicuro delle buone e sapienti mani che porteranno avanti la clessidra negli anni”. Un pensiero condiviso anche da Mariachiara Pollola, prima eletta d’Italia che alla Federico II di Napoli ha collezionato oltre settemila preferenze: “Raccogliere la fiducia di così tanti colleghi e studenti è un’emozione difficile da spiegare. Risultare la più votata d’Italia ancora di più.

Il duro lavoro, la presenza costante e la credibilità di tutta la Confederazione ha permesso un risultato così strepitoso. Tale riconoscimento è una responsabilità che accompagnerà il mio mandato da consigliere nazionale sempre dalla stessa parte, quella degli studenti, fiduciosa di portare a compimento l’ambizioso programma elettorale costruito con i miei colleghi”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments