CASERTA – Entra in auto nel Parco della Reggia di Caserta, raggiunge la fontana di Adone e Venere e si fa il bagno.

Poi pubblica tutto su Instagram.

Il protagonista è un 37enne casertano, Paolo Sforza, che già a luglio scorso era assurto agli onori delle cronache perché, vestito da senatore dell’Antica Roma, si era bagnato alla fontana di Trevi per protestare a favore dei commercianti campani vittime della malavita organizzata.

Stamattina lo speaker radiofonico Gianni Simioli ha contattato a telefono nel corso della trasmissione “La Radiazza” il 37enne per capire meglio le motivazioni del suo gesto. Ma l’uomo ha minacciato di morte il consiglier regionale Borrelli in diretta telefonica affermando:

“Ti taglio la testa e ci gioco a pallone”.

Sono le parole pronunciate in napoletano da Paolo Sforza.

“Lo abbiamo chiamato per avere spiegazioni – raccontano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore de “La Radiazza” Gianni Simioli –. Volevamo capire le ragioni di un gesto così eclatante che appare contrario ad ogni logica di rispetto di un monumento storico come la Reggia di Caserta.

Invece Sforza e il suo manager si sono lasciati andare ad una serie di stucchevoli vaneggiamenti prima di arrivare addirittura alle minacce. Un fatto assurdo che denota la cialtronaggine di questi due soggetti”. “Ho deciso di presentare denuncia alle forze dell’ordine per le minacce di questo individuo – prosegue Borrelli –, non mi faccio certo intimidire dalle sue parole.

Ne risponderà nelle sedi competenti. E spero vivamente che la sua bravata all’interno della Reggia non resti impunita”.

Paolo Sforza minaccia il consigliere Borrelli a "La Radiazza"

Follia a “La Radiazza”. Si tuffa nella fontana della Reggia di Caserta e poi minaccia il consigliere Borrelli in diretta: “Ti taglio la testa e ci gioco a pallone”. Borrelli (Verdi): “Ho denunciato questo individuo alle forze dell’ordine. Al di là degli stucchevoli vaneggiamenti suoi e del suo manager, è inaudito che si sia tuffato nella fontana della Reggia”“Ti taglio la testa e ci gioco a pallone”. Sono le parole pronunciate in napoletano da Paolo Sforza nei confronti del consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli durante la puntata di giovedì de “La Radiazza” su Radio Marte. Mercoledì Sforza è entrato con l’automobile all’interno della Reggia di Caserta e si è tuffato a torso nudo nella fontana. Un gesto che ha definito di carattere dimostrativo e volto ad evidenziare le falle nella sicurezza. “Lo abbiamo chiamato per avere spiegazioni – raccontano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore de “La Radiazza” Gianni Simioli –. Volevamo capire le ragioni di un gesto così eclatante che appare contrario ad ogni logica di rispetto di un monumento storico come la Reggia di Caserta. Invece Sforza e il suo manager si sono lasciati andare ad una serie di stucchevoli vaneggiamenti prima di arrivare addirittura alle minacce. Un fatto assurdo che denota la cialtronaggine di questi due soggetti”. “Ho deciso di presentare denuncia alle forze dell’ordine per le minacce di questo individuo – prosegue Borrelli –, non mi faccio certo intimidire dalle sue parole. Ne risponderà nelle sedi competenti. E spero vivamente che la sua bravata all’interno della Reggia non resti impunita”.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Giovedì 31 ottobre 2019

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments