NAPOLI – È di un morto e due feriti il bilancio di un’esplosione avvenuta questa mattina ai Quartieri Spagnoli a Napoli in via Don Minzoni 6.

A perdere la vita una donna cinquantaduenne deceduta a causa del distacco di una parte del soffitto della propria abitazione.

L’esplosione è stata causata dal figlio della vittima che dopo aver ricevuto dall’ufficiale giudiziario lo sfratto esecutivo ha dato fuoco a una bottiglia con all’interno del liquido infiammabile.

L’esplosione a causato la caduta dell’intonaco e di calcinacci.

La donna è stata ritrovata dai vigili del fuoco sotto le macerie mentre i due figli di 37 e 34 anni, entrambi feriti, sono stati portati all’ospedale ma non sono in gravi condizioni.

Sul posto sono giunti gli agenti della municipale e della polizia assieme al personale del 118 e dei vigili del fuoco. Secondo le testimonianze dei vicini di casa e delle persone del quartiere, la donna aveva perso il lavoro di badante mentre i figli soffrivano entrambi di problemi di carattere neuromotorio.

Il Sindaco Luigi de Magistris sta seguendo fin dai primi istanti gli avvenimenti che hanno causato la tragica morte della donna ed il ferimento dei due figli, nell’esplosione in via Don Minzoni, dove sul posto sono immediatamente giunti il Vice Sindaco Del Giudice, con la Polizia locale e la Protezione civile.

Il primo cittadino ha annullato i suoi impegni che lo avrebbero visto a Padova dove in serata avrebbe partecipato con il Sindaco Sergio Giordani al convegno “Civismo e governo : città a confronto”.

Il Sindaco de Magistris ha voluto seguire dai suoi uffici l’evolversi della situazione delle nove famiglie sgomberate e lo stato di salute dei feriti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments