NAPOLI – Quest’anno la XXI edizione del Festival Internazionale del ‘700 Musicale Napoletano si presenta con molte novità: il riconoscimento del Ministero alla Cultura tra i Festival di interessa Nazionale e l’ammissione all’ European Festivals Association dopo essere stato valutato da esperti internazionali nel mondo dei festival ed omaggerà due grandi musicisti epigoni della Scuola musicale Napoletana, Saverio Mercadante e Ferdinando Carulli che non é stato possibile celebrare l’anno scorso a causa del lockdown e i Settecento anni della morte del Sommo Poeta Dante Alighieri.

Il Festival Internazionale del ‘700 Musicale Napoletano, si articolerà in 15 appuntamenti che si svolgeranno nella seconda metà di dicembre 2021 e presenta un programma variegato in grado di interessare larghe fasce di pubblico. Chi segue il Festival conosce il carattere divulgativo dello stesso che pur proponendo esecuzioni storicamente informate, non trascura altri generi musicali senza perdere l’unicità del filo conduttore: la valorizzazione della Settecentesca Scuola Musicale Napoletana.

Il Cartellone ricco di eventi proporrà Opera Comica con La Finta Tedesca di Hasse per la regia di Riccardo Canessa e Raffaella Ambrosino nel ruolo di Carlotta e Carmine Monaco D’Ambrosia nel ruolo di Pantaleone, Musica Sacra con il Requiem di Niccolò Jommelli, Musica da Camera con le Sonate Trio interpretate da Nunzia e Raffaele Sorrentino e al clavicembalo Angelo Trancone, Solisti con Enza Caiazzo che al clavicembalo eseguirà musiche di autori di Scuola napoletana, Francesco Pareti in SHB 1685, concerto dedicato a Domenico Scarlatti, Haendel e Bach e ancora, Danza con Le Ombre Segrete per la coreografie e regia di Antonello Tudisco con musiche e testi di Max Fuschetto, Cosimo Morleo e Pasquale Capobianco ed Enzo Oliva al Pianoforte, Teatro musicale con la Cantata dei Pastori del Perrucci elaborata e diretta da Carlo Faiello con il mitico Giovanni Mauriello e un inedito lavoro di Antonio Mocciola Voce dal sen fuggita. Dai castrati ai soprani, la rivoluzione di un’epoca, con Il mezzosoprano Gabriella Colecchia nel ruolo di Giuditta Pasta e l’attore Antonio D’Avino nel ruolo di Giovan Battista Velluti, Gianni Gambardella al pianoforte, la partecipazione di Andrea Cancelliere e Diego Sommaripa alla regia. Straordinario evento dove sarà eseguito un inedito di Saverio Mercadante, quello dedicato a Dante con il Concerto Italica Famosa tra Dante e Mercadante che vede protagonista il mezzosoprano Manuela Custer accompagnata dal pianista Raffaele Cortesi e il quartetto Dafne, evento promosso dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni Dantesche. Musica Barocca con strumenti d’epoca con I Solisti dell’Orchestra Barocca di Cremona diretti da Giovan Battista Columbro e La Burrasca ensemble di strumenti storici diretto da Pierfrancesco Borrelli con il soprano Carmela Osato. Jazz con Daniele Sepe che con il pianista Bruno Persico improvviserà su temi di Saverio Mercadante, e a favorire il ricambio generazionale due eccezionali giovani interpreti, Francesco Bakiu che eseguirà delle Sonate di Domenico Cimarosa e Cristina Galietto con il Concerto in Mi minore di Ferdinando Carulli per Chitarra e Orchestra. Protagonista in ben quattro dei concerti l’Orchestra da Camera di Napoli diretta da Enzo Amato che è l’ideatore del Festival e ne cura la direzione artistica. Tutti gli eventi si svolgeranno in luoghi storici e suggestivi come il Centro di Cultura Domus Ars, La Sala Comencini della Fondazione Circolo Artistico Politecnico, la Basilica di San Giovanni Maggiore, la Sala del Capitolo di San Domenico Maggiore e la Chiesa di Santa aria dell’Aiuto.

Per vivere in sicurezza questa meravigliosa esperienza è obbligatorio prenotarsi acquistando i biglietti o l’abbonamento on line con Azzurro Service o al punto informazione Domus Ars Centro di Cultura in Via Santa Chiara 10 Napoli tel. 081.34.25.603 – infoeventi@domusars.it, ed essere in possesso di green pass.

Martedì 14 Dicembre 2021 H 20 DOMUS ARS
La Finta Tedesca
Raffaella Ambrosino, Carmine Monaco d’Ambrosia regia Riccardo Canessa

Mercoledì 15 Dicembre 2021 H 19.30 SALA DEL CAPITOLO SAN DOMENICO MAGGIORE
Il Clavicembalo nella Scuola Napoletana
Enza Caiazzo

Giovedì 16 dicembre 2021 H 20 SALA COMENCINI MUSAP

Italica Famosa: Tra Dante e Mercadante Manuela Custer, Quartetto Dafne

Venerdì 17 Dicembre 2021 H 20 CHIESA SANTA MARIA DELL’AIUTO
Trio Sonate

Nunzia Sorrentino, Raffaele Sorrentino, Angelo Trancone

Sabato 18 Dicembre 2021 H 20 DOMUS ARS
Mercadante Jazz Project
Daniele Sepe, Bruno Persico

Domenica 19 Dicembre 2021 H 20 DOMUS ARS
Sonate di Domenico Cimarosa
Francesco Bakiu

Lunedì 20 dicembre 2021 H 20 BASILICA DI SAN GIOVANNI MAGGIORE
Requiem di Niccolò Jommelli
Orchestra da Camera di Napoli, Coro del Festival Jommelli Cimarosa

Martedì 21 Dicembre 2021 H 20 DOMUS ARS
Le Ombre Segrete
Lia Gusein-zadee, Max Fuschetto, Antonello Tudisco

Mercoledì 22 Dicembre 2021 H 19.30 SALA DEL CAPITOLO SAN DOMENICO MAGGIORE
Giovan Battista Columbro, I Solisti dell’Orchestra Barocca di Cremona
Due Compositori Napoletani a Parigi all’ epoca del Re Sole
Giovan Battista Columbro, I Solisti dell’Orchestra Barocca di Cremona

Giovedì 23 Dicembre 2021 H 20 BASILICA DI SAN GIOVANNI MAGGIORE
La cantata dei pastori
Giovanni Mauriello, direzione Carlo Faiello

Domenica 26 Dicembre 2021 H 20 SANTA MARIA DELL’AIUTO
Omaggio a Ferdinando Carulli
Cristina Galietto, Orchestra da Camera di Napoli diretta da Enzo Amato

Lunedì 27 Dicembre 2021 H 12
1685 SHB DOMUS ARS
Francesco Pareti

Martedì 28 Dicembre 2021 H 20 DOMUS ARS
Voce dal sen fuggita
Gabriella Colecchia, Antonio D’ Avino, Andrea Cancelliere, Gianni Gambardella. Testo di Antonio Mocciola, regia Diego Sommaripa

Mercoledì 29 Dicembre 2021 H 19.30 SALA DEL CAPITOLO SAN DOMENICO MAGGIORE
Concerti, arie e altre bizzarie alla napolitana
Carmela Osato, Pierfrancesco Borrelli Raffaele Tiseo, Federico Maria Valerio

30 Dicembre 2021 H 20 SAN GIOVANNI MAGGIORE
Sinfonie Parigine
Edoardo Ottaiano, Antonio Troncone, Orchestra da Camera di Napoli

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments