CASORIA – Nella notte ignoti hanno dato fuoco alla saracinesca della sede della Lega a Casoria, in via Tasso.

“Di giorno festeggiano la libertà e di notte, ha scritto sui social Gennaro Crispino, responsabile del partito, la osteggiano! Questo è il doppio volto dei nostri nemici. Vili, codardi, antidemocratici, che si sottraggono al confronto preferendo lo scontro”.

Crispino, rivolto a chi ha provocato l’incendio dice: “Non ci fate paura ma non cadremo nella vostra trappola. Non ci abbasseremo al vostro livello!”.

Alle autorità la richiesta, dopo la denuncia, di fare al più presto luce sull’accaduto.

“Non arretreremo di un centimetro e ci batteremo ancora più con energia per ridare dignità, sicurezza e vivibilità ai cittadini di Casoria”.

Davanti alla sede Crispino si è recato con l’avvocato Angela Russo, candidato sindaco di un centro destra (Lega, Fi, Udc, Fdi più civiche) che si presenta unito alle prossime elezioni comunali del 26 maggio.

“Gli attacchi incendiari e dinamitardi subiti oggi dalla sede di Casoria della Lega e nei giorni scorsi da quella di Aversa sono marchi di infamia da parte di chi usa questi mezzi come strumento di confronto politico. Ovviamente non ci faremo intimorire da questi vigliacchi e continueremo con il nostro lavoro di radicamento e crescita territoriale, nell’esclusivo interesse dei nostri concittadini.

Sono vicina ai nostri dirigenti e militanti di Aversa e Casoria che con tanta dedizione, competenza e sacrificio portano avanti le nostre battaglie territoriali.

La Lega è un partito nazionale che tanta fiducia riscuote nei confronti dei cittadini anche del Sud, grazie allo straordinario lavoro che ha portato avanti in questi anni il nostro leader Matteo Salvini.

E’ tempo che tutti se ne facciano una ragione”.

E’ quanto dichiarato in una nota da Simona Sapignoli, candidata per la Lega alle elezioni europee, collegio Italia meridionale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments