SARNO – “Salvare il fiume Sarno è una battaglia che conduciamo da sempre, il nostro impegno in sua difesa non conosce sosta e non abbiamo mai temuto di doverci esporre.

E’ inaccettabile che perduri una realtà del genere, è ingiusto che si consenta un tale sopruso ai danni della territorio, dell’ambiente e della salute dei cittadini.

Le immagini che arrivano da un residente della zona, riferite a questa mattina, sono inquietanti e gridano giustizia.

Acque di color marrone, un colore denso e compatto accompagnato da un odore nauseabondo.

Non possiamo assistere a questo scandalo, va impedito con rigore ogni forma di oltraggio al patrimonio ambientale. Abbiamo inviato con urgenza la segnalazione all’Arpac, chiedendo un intervento tempestivo.

E’ d’obbligo risalire alle cause e ai responsabili, senza indugi”. Lo ha detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.

“Il Fiume va salvato, ha proseguito Borrelli, senza se e senza ma. Non può essere utilizzato come canale di scolo per rifiuti tossici, non può essere uno strumento che facilita gli affari loschi di chi si arricchisce condannandolo a morte sicura”.

"Consigliere stamattina il fiume Sarno era di colore marrone ed emetteva una puzza nauseabonda" (video inviato da un cittadino)

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Mercoledì 7 ottobre 2020

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments