FUOCHI

NAPOLI – “L’altra notte i fuochi d’artificio esplosi sul Lungomare hanno bloccato per l’ennesima volta il transito delle auto oltre a disturbare la quiete pubblica. Un’usanza assurda che mette a repentaglio la sicurezza dei pedoni, dei veicoli costretti a rimanere bloccati o a deviare, e delle attività commerciali della zona. Spesso assistiamo in città ad un uso sconsiderato di fuochi pirotecnici che in molti casi è costato anche danni ingenti a persone assolutamente estranee ai fatti. Va messo un freno anche perchè ”. Lo hanno dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e Gianni Caselli, consigliere della I Municipalità per il Sole che Ride.

“Sono necessarie azioni forti – hanno aggiunto Borrelli e Caselli – che possano contrastare il dilagare del fenomeno decisamente fuori controllo. Questi soggetti, che agiscono da padroni occupando illegalmente strade pubbliche, vanno assolutamente individuati e multati. Serve pugno duro”.

fuochi

“L'altra notte i fuochi d’artificio esplosi sul Lungomare hanno bloccato per l'ennesima volta il transito delle auto oltre a disturbare la quiete pubblica. Un’usanza assurda che mette a repentaglio la sicurezza dei pedoni, dei veicoli costretti a rimanere bloccati o a deviare, e delle attività commerciali della zona. Spesso assistiamo in città ad un uso sconsiderato di fuochi pirotecnici che in molti casi è costato anche danni ingenti a persone assolutamente estranee ai fatti. Va messo un freno anche perchè ”. Lo hanno dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e Gianni Caselli, consigliere della I Municipalità per il Sole che Ride.“Sono necessarie azioni forti – hanno aggiunto Borrelli e Caselli – che possano contrastare il dilagare del fenomeno decisamente fuori controllo. Questi soggetti, che agiscono da padroni occupando illegalmente strade pubbliche, vanno assolutamente individuati e multati. Serve pugno duro”.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Venerdì 6 marzo 2020

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments