Furti nei locali, sosta selvaggia, parcheggiatori abusivi e traffico in tilt: weekend da incubo per Coroglio (VIDEO)

    0
    Coroglio

    NAPOLI – “Continuano a pervenirci segnalazioni circa i fenomeni di illegalità che si verificano, specialmente nel weekend, lungo via Coroglio.

    I residenti esasperati devono fare i conti, fino a tarda notte, con il traffico, le lunghe code e l’inquinamento acustico che ne consegue.

    La situazione è aggravata dalla sosta selvaggia e dalla presenza dei parcheggiatori abusivi che, in più punti, restringono la carreggiata posizionando le automobili in una maniera barbara.

    Chi vive lì, oramai, vede negato regolarmente il diritto al riposo.

    L’area, tra l’altro, è interessata da altri fenomeni delinquenziali. L’ultimo capitolo è il furto presso la pizzeria di Diego Vitagliano, avvenuto solo pochi giorni fa”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

    “L’approssimarsi della stagione estiva – prosegue Borrelli – non farà altro che rendere la situazione ancora più delicata. Dinanzi ad una tale escalation di delinquenza servono risposte a stretto giro.

    Il comitato per l’ordine e la sicurezza è chiamato a dare risposte a stretto giro. Serve una task force che coinvolga istituzioni e Questura per riaffermare il controllo dello Stato su un luogo che sta trasformandosi in una vera e propria terra di nessuno”.

    Furti nei locali, sosta selvaggia, parcheggiatori abusivi e traffico in tilt. I weekend da incubo di #Coroglio. #Verdi: “Traffico e code fino a tarda notte, negato il diritto al riposo. Record di parcheggiatori e furti, intervenga il Comitato per l’ordine e la sicurezza, chiediamo task force della Questura”“Continuano a pervenirci segnalazioni circa i fenomeni di illegalità che si verificano, specialmente nel weekend, lungo via Coroglio. I residenti esasperati devono fare i conti, fino a tarda notte, con il traffico, le lunghe code e l’inquinamento acustico che ne consegue. La situazione è aggravata dalla sosta selvaggia e dalla presenza dei parcheggiatori abusivi che, in più punti, restringono la carreggiata posizionando le automobili in una maniera barbara. Chi vive lì, oramai, vede negato regolarmente il diritto al riposo. L’area, tra l’altro, è interessata da altri fenomeni delinquenziali. L’ultimo capitolo è il furto presso la pizzeria di Diego Vitagliano, avvenuto solo pochi giorni fa”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “L’approssimarsi della stagione estiva – prosegue Borrelli – non farà altro che rendere la situazione ancora più delicata. Dinanzi ad una tale escalation di delinquenza servono risposte a stretto giro. Il comitato per l’ordine e la sicurezza è chiamato a dare risposte a stretto giro. Serve una task force che coinvolga istituzioni e Questura per riaffermare il controllo dello Stato su un luogo che sta trasformandosi in una vera e propria terra di nessuno”.

    Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Lunedì 3 giugno 2019

    “Ancora una rapina ai danni di Diego Vitagliano, noto pizzaiolo napoletano, che questa notte alle due ha sentito nuovamente suonare le sirene dell’antifurto del suo esercizio commerciale per l’intrusione di malviventi nel locale che hanno portando via la cassa.

    Vanno rafforzati i controlli e i pattugliamenti, bisogna garantire vivibilità e sicurezza a chi abita e lavora in via Nuova Agnano e in ogni strada della città. Napoli vive un rigurgito di violenza e criminalità che va assolutamente contrastato.

    Occorrono uomini, mezzi e misure forti.

    Chi fa impresa e dà lavoro merita di essere tutelato, sentirsi abbandonati non è la risposta che un Paese civile dà ai suoi cittadini”.

    Lo hanno detto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi, e Gianni Simioli, speaker radiofonico che hanno accolto il grido di allarme di Diego Vitagliano.

    “ Dal mese di Agosto siamo alla terza rapina, le ultime due nel giro di cinquanta giorni l’una dall’altra per un danno di decine di migliaia di euro.

    Sono stanco, ho denunciato, ho chiesto aiuto ma dalle Istituzioni solo silenzi. Mai un colpevole, mai nessuno ha pagato per i danni che ho subito”.

    E’ lo sfogo di Diego Vitagliano, titolare dell’omonima pizzeria in via Nuova Agnano, “ Ci sentiamo abbandonati, – ha aggiunto Vitagliano – via Nuova Agnano è la strada della Movida, ma non ci sono controlli è lasciata allo sbando.

    Spero in una Napoli migliore, ho in progetto di aprire una terza pizzeria ma in queste condizioni perdo ogni entusiasmo”.

    Ma cosa pensi di trovare testa di cazzo che non sei altro. Cioè in un anno 1 rapina e 2 furti …. #schifato

    Pubblicato da Diego Vitagliano su Domenica 2 giugno 2019

    Lascia una recensione

      Subscribe  
    Notificami