NAPOLI – Dopo il crollo dello scorso 23 settembre, si prevedono tempi molto lunghi per la riapertura della galleria Vittoria ed intanto a Napoli il traffico va in tilt.

“L’amministrazione comunale ha cambiato la data di inizio degli interventi per la galleria diverse volte, inizialmente erano previsti per la fine del 2020, oggi ancora nulla è certo e tutto resta avvolto nel mistero. La Procura in base ai documenti presentati dal comune e definiti carenti ha deciso di non dissequestrare l’area.

Noi abbiamo fatto una ventina di sopralluoghi, a tutte le ore del giorno e della sera, e non abbiamo avuto la fortuna di imbatterci in alcun tipo di intervento nella galleria, non abbiamo mai incontrato nessuno a fare dei sopralluoghi, evidente segno del disinteresse generale e della lentezza burocratica. A questo punto crediamo che se non sarà nominato un commissario ad acta, la questione rimarrà in sospeso a tempo indefinito e la galleria potrebbe riaprire chissà quando. Siamo sinceramente preoccupati anche per le impalcature agli ingressi che appaiono in condizioni degradate.”- ha dichiarato il Consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Oggi a Palazzo San Giacomo una delegazione Confcommercio, guidata dalla presidente provinciale Carla Della Corte con la presidente Federmoda Roberta Bacarelli ed il rappresentante degli esercenti di via Morelli Walter Marino, ha incontrato gli assessori Marco Gaudini (Traffico e Viabilità) e Rosaria Galiero (Attività Produttive) per valutare insieme le possibili soluzioni per porre rimedio al caos traffico creatosi con la chiusura della Galleria Vittoria, che sta provocando danni incalcolabili a tutte le attività commerciali di Chiaia. All’incontro hanno partecipato anche il Comandante della Polizia Municipale Ciro Esposito, il dirigente del Servizio Viabilità Ing. D’Alessio e la comandante della Polizia Municipale di Chiaia Sabrina Pagnano. La Presidente Della Corte ha dato voce allo stato di profonda preoccupazione dei commercianti di Chiaia per l’isolamento della zona dovuto alla chiusura della Galleria, che ha provocato un ulteriore tracollo degli incassi in aggiunta a quello causato dalla Pandemia. Confcommercio ha chiesto all’Amministrazione comunale di prendere in considerazione tutte le opzioni per facilitare la viabilità nel periodo di chiusura della Galleria, compresa la riapertura temporanea di Piazza Plebiscito. E’ stato inoltre chiesto di sospendere i lavori stradali in via Arcoleo e strade vicine per non ingolfare ulteriormente il traffico. Gli assessori ed i tecnici del Comune, resi consapevoli della gravità della situazione, si sono impegnati a varare in tempi brevissimi alcuni correttivi per snellire la circolazione , tra i quali l’ulteriore riduzione dei parcheggi a raso su via Acton e la riapertura di alcune strade secondarie. I rappresentanti della Confcommercio e del Comune di Napoli si incontreranno di nuovo tra una settimana per monitorare la situazione e valutare l’efficacia delle nuove misure adottate.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments