TORRE DEL GRECO – E’ stato decapitato e mutilato delle zampette e della coda.

E’ il triste destino toccato a un gattino di pochissimi giorni ritrovato sabato pomeriggio in via Nazionale a Torre del Greco dalle guardie zoofile del Corpogav.

La bestiola faceva parte della colonia di torrese che già in passato è stata vittima di aggressione alle povere bestiole picchiate e nei casi più estremi avvelenate.

Il corpo del micetto è stato affidato all’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno che svolgerà l’esame autoptico per capire comne sono state generate le mutilazioni.

Intanto un fascicolo è stato aperto in Procura, per il momento, contro ignoti.

Si sta verificando se in zona sono installate telecamere di sorveglianza che magari hanno ripreso il massacro.

“Siamo di fronte a un caso di psicopatia – dice Salvatore De Chiara, presidente onorario Corpogav – è inaudito e impensabile ridurre in quel modo un animale indifeso non può essere un’azione di una persona normale. La paura è che possa colpire ancora!”.

Intanto in città e sui social i cittadini hanno lanciato iniziative per difendere le colonie feline e denunciare qualsiasi tipo di violenza o comportamento scorretto.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami