GIUGLIANO – Da alcune notti a Giugliano in Campania l’aria è diventata irrespirabile a causa dei miasmi emessi dalla spazzatura. Alcuni cittadini hanno denunciato la questione ai Carabinieri ed è partita la protesta sui social.

I cittadini chiedono di sapere da dove proviene la puzza che ha reso l’aria irrespirabile ma a soprattutto che ci sia maggiore attenzione per una città che per anni si è fatta carico dell’emergenza rifiuti di gran parte dei Comuni della provincia di Napoli, accogliendo in discariche e sito di stoccaggio decine di milioni di tonnellate di spazzatura.

“Abbiamo chiesto l’intervento e dell’Arpac per monitorare le condizioni dell’aria nel territorio di Giugliano e dei comuni limitrofi per capire se vi siano pericoli per la popolazione. I cittadini hanno ragione, la questione va avanti da troppo tempo e noi abbiamo sempre chiesto la realizzazione di nuovi siti di stoccaggio dislocati sul territorio e non concentrati in un’unica area, solo così si può contenere l’emergenza rifiuti e non avere disagi.”- ha dichiarato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments