scuola_freddo-680x365_c

Si erano iscritti alle lezioni serali per l’ottenimento del diploma all’istituto Armando Diaz di via dei Tribunali a Napoli ma al ritorno della didattica in presenza, dopo il periodo di Dad causa covid, l’amara sorpresa, le elezioni sono state spostate all’Elena di Savoia a Largo San Marcellino.

La denuncia arriva da un gruppo di studenti del corso serale del Diaz che sono rivolti al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli: “Già durante la Dad la notizia era nell’aria ma non ci credevamo veramente. Ci dicevamo: ‘Ci siamo iscritti al Diaz, perché mai dovrebbero dirottarci all’Elena di Savoia?’. Poi, una volta ritornati con la didattica in presenza, la notizia viene confermata e siamo costretti a recarci all’istituto di Largo San Marcellino. Il motivo? Ci è stato detto dal preside stato che il Diaz non può riaprire per i corsi serali a causa della mancanza di personale. Ma qui nascono delle contraddizioni perché all’Elena di Savoia stiamo seguendo le lezioni con i riscaldamenti spenti, senza personale e senza la possibilità di utilizzare strumenti didattici, senza contare che i controlli anti-covid sono, a nostro avviso, molto scarsi. Ma non finiscono qui i problemi, l’Elena di Savoia si trova, a differenza del Diaz, in una zona molto isolata, non idonea a delle lezioni serali, abbiamo paura di tornare a casa da soli a quell’ora, così come anche i docenti”.

“La situazione va approfondita e chiarita. Abbiamo inviato una nota al dirigente scolastico dell’istituto Diaz e all’Ufficio Scolastico Regionale per capire se vi siano possibilità di una riapertura per i corsi serali al Diaz o comunque di trovare delle soluzioni più appropriate e dignitose per gli studenti-“- ha dichiarato il Consigliere Borrelli.

link al video: https://www.facebook.com/489369491216947/videos/951938261878047

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments