NAPOLI – Sotto il coordinamento dall’A.G. di Napoli ed in linea con quanto disposto dal Sig. Direttore Marittimo della Campania Ammiraglio Ispettore (CP) Pietro G. VELLA, il personale della Guardia Costiera di Napoli, nella giornata di oggi 9 giugno, ha posto in essere una vasta e complessa operazione di polizia marittima e giudiziaria a tutela dell’ambiente marino, della sicurezza della navigazione e del demanio marittimo, sul lungomare della città di Napoli, nello specchio d’acqua prospiciente il Consolato americano, località nota per la sua bellezza incomparabile.

La Guardia costiera, in quest’ultimo periodo, sta realizzando una serie di operazioni finalizzate alla repressione dei reati connessi agli illeciti usi del mare e dell’ambiente marino. L’attività operativa preceduta da una preventiva attività di osservazione e di intelligence, è scattata fin dalle prime luci dell’alba ed ha visto impiegati una motovedetta, personale del 2^ Nucleo Sommozzatori di Napoli e pattuglie via terra con autoveicoli di servizio con circa 20 i militari coordinati sul posto dal 1° LGT Carlo NIGRO che hanno operato congiuntamente ai militari del Comando Stazione Carabinieri di Posillipo.

I serrati controlli, protrattisi per l’intera giornata, hanno consentito di rilevare occupazioni abusive di alcuni tratti di scogliera, consistenti principalmente nel posizionamento di alcuni piccoli pontili e costruzioni in legno o lamiera ed altri più estesi abusi, il tutto privo di qualsivoglia titolo autorizzativo e del tutto difforme da qualunque normativa di sicurezza.

Si è pertanto prontamente provveduto a deferire all’Autorità giudiziaria i responsabili del reato di occupazione abusiva, oltre ad identificare i trasgressori già noti alle FF.PP. Contestualmente, gli uomini della Guardia Costiera hanno proceduto all’immediata diffida di rimozione coattiva di tutto quanto realizzato, anche a tutela degli stringenti vincoli paesaggistici che caratterizzano la zona. All’esito delle operazioni, veniva totalmente ripristinato lo stato dei luoghi.

L’odierna attività si inserisce in una più ampia azione di contrasto all’illegalità e all’abusivismo perpetrato in danno al Demanio marittimo, azione che, tra l’latro, la Guardia Costiera in collaborazione sinergica con le altre FF.PP. presenti sul territorio, verrà intensificata durante tutta la stagione estiva per la prevenzione e la repressione dei reati contro l’ambiente, la sicurezza della navigazione e portuale e il demanio marittimo.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments