NAPOLI – Il 1° marzo è avvenuta l‘ennesima aggressione ai danni del personale sanitario.

Come denunciato dalla pagina Facebook dell’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate”, i parenti di un paziente trasportato con mezzi propri al nosocomio Villa Betania di Ponticelli hanno aggredito, per motivi ancora da chiarire, la guardia giurata, i medici e un’infermiera addirittura spezzandole un dito.

Il personale del Pronto soccorso ha prontamente allertato le forze dell’ordine che sono giunte dopo poco sul posto identificando i responsabili.

“Esprimano la nostra solidarietà all’infermiera aggredita e a tutto il personale sanitario che, nonostante i tanti sacrifici e gli sforzi compiuti durante l’emergenza covid, non è mai stato apprezzato in modo concreto e tutelato per davvero, se non a chiacchiere. Ora è il momento di azioni concrete, servono presidi militari all’interno dei pronto soccorso, prima che si verifichi di qualcosa di molto più grave. Le aggressioni sono oramai continue e costanti.” – ha commentato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments