foto_polfer

NAPOLI – Nel corso dei servizi di controllo finalizzati al contrasto delle attività illecite ed alla prevenzione e repressione dei reati in genere, predisposti dal Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania, a tutela della sicurezza dei viaggiatori e del trasporto ferroviario, nello scalo ferroviario di Napoli Centrale, nella mattinata di ieri l’attenzione di una pattuglia è stata catturata da una discussione in atto tra un pregiudicato, noto agli operatori di polizia quale abituale frequentatore della stazione di Napoli Centrale, dedito ad attività illecite, in particolare a truffe, e due viaggiatori.

Gli operatori, insospettiti dai toni accesi e da uno scambio di denaro, si sono avvicinati ai tre litiganti ed hanno accertato che il pregiudicato aveva appena compiuto una truffa ed un’estorsione ai danni della coppia.

Alcuni istanti prima, infatti, dopo essersi offerto di aiutarli nell’acquisto di titoli di viaggio presso una biglietteria automatica di stazione, aveva consegnato loro delle prenotazioni di viaggio con global pass, spacciandole per biglietti.

I viaggiatori non si sono avveduti immediatamente del raggiro e si sono spostati nei pressi del tabellone degli orari, in attesa della partenza. Ma il truffatore, non contento, li ha seguiti per estorcere ai malcapitati un’ulteriore somma di trenta euro e i due, intimoriti dal suo tono minaccioso e preoccupati delle conseguenze di un eventuale rifiuto, gli hanno consegnato i soldi.

Grazie all’intuito ed al tempestivo intervento dei poliziotti L. C. napoletano, pregiudicato, classe 1976, è stato tratto in arresto per estorsione e truffa ed associato alla Casa Circondariale di Napoli Poggioreale.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments