movida-napoli

NAPOLI – La movida nel centro storico napoletano diventa settimana dopo settimana sempre più motivo di deliri, follie e atti irresponsabili che mettono in pericolo l’incolumità dei protagonisti stessi e di quella degli altri.

Sono diventate virali le immagini di un ragazzo che dopo esseri arrampicato sulla facciata esterna dell’Università Orientale a Largo San Giovanni Maggiore Pignatelli, è precipitato nel vuoto.

“È da tempo che denunciamo questo degrado sociale, questa follia che rischia di tramutarsi ogni volta in tragedia. Non sappiamo se sia una moda, una sorta di Challenge, quella di arrampicarsi sui monumenti, sugli edifici e sull’arredo urbano ma di certo non è la volta che accade. Lo scorso gennaio denunciammo l’episodio di un ragazzo che si era arrampicato su un lampione sempre in questa stessa zona.

Chiediamo alle forze dell’ordine di non sottovalutare il fenomeno e di attenzionarlo prevedendo controlli continui nelle aree della movida e punizioni esemplari per chi mette a repentaglio la propria incolumità e quella degli altri. Movida non è questo, è ben altro, che finalmente lo si capisca.”- ha affermato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

IL VIDEO DELLA CADUTA

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments