assalita-dai-parcheggiatori

NAPOLI – “In attesa che cambino le leggi in modo da arrivare a pene più severe e concrete per i parcheggiatori abusivi, chiediamo alle forze dell’ordine uno sforzo straordinario per impedire che anche chi va a trovare i malati, magari gravi, sia costretto a pagare il pizzo a questa gente”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, chiedendo “un’attenzione particolare per le zone intorno agli ospedali dove i parcheggiatori abusivi, senza alcuna pietà per il dolore di chi va ad assistere un parente o un amico, arrivano a estorcere anche 5 euro.

Proprio in queste ore abbiamo verificato che un parcheggiatore abusivo devia le auto dai parcheggi regolari per far sistemare le auto in modo illegale”.

“I parcheggiatori che ‘lavorano’ a ridosso degli ospedali nella zona collinare, poi, sono particolarmente insistenti e addirittura si mettono in mezzo alla strada per indicare dove parcheggiare, senza alcuna regola e rispetto per il codice della strada” ha aggiunto Borrelli ricordando che “la petizione avviata con la pagina facebook ‘Io odio i parcheggiatori abusivi’ sta andando avanti e le adesioni aumentano giorno per giorno, ma serve un impegno da parte del Governo e per questo chiediamo ancora una volta al ministro degli interni Salvini se ha intenzione di fare davvero qualcosa per migliorare la qualità della vita dei cittadini e la sensazione di sicurezza nelle nostre città, liberandole dai parcheggiatori abusivi”.

“Anche perché il problema dei parcheggiatori abusivi non riguarda solo Napoli, ma tutte le maggiori città italiane come dimostra la pagina ironica nata su facebook per promuovere un fantomatico corso per parcheggiatore abusivo a Catania che ha già raggiunto oltre 25.000 adesioni” ha precisato Borrelli.

Appello a liberare dai parcheggiatori abusivi le aree antistanti agli ospedali di Napoli. #FrancescoBorrelli. Aspettiamo intervento del Ministro #Salvini. Fuori al #Pascale un abusivo addirittura devia le auto dai parcheggi autorizzati. Pagina fb ironica contro gli abusivi sfonda le 25mila adesioni.“In attesa che cambino le leggi in modo da arrivare a pene più severe e concrete per i parcheggiatori abusivi, chiediamo alle forze dell’ordine uno sforzo straordinario per impedire che anche chi va a trovare i malati, magari gravi, sia costretto a pagare il pizzo a questa gente”.Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, chiedendo “un’attenzione particolare per le zone intorno agli ospedali dove i parcheggiatori abusivi, senza alcuna pietà per il dolore di chi va ad assistere un parente o un amico, arrivano a estorcere anche 5 euro. Proprio in queste ore abbiamo verificato che un parcheggiatore abusivo devia le auto dai parcheggi regolari per far sistemare la auto in modo illegale”.“I parcheggiatori che ‘lavorano’ a ridosso degli ospedali nella zona collinare, poi, sono particolarmente insistenti e addirittura si mettono in mezzo alla strada per indicare dove parcheggiare, senza alcuna regola e rispetto per il codice della strada” ha aggiunto Borrelli ricordando che “la petizione avviata con la pagina facebook ‘Io odio i parcheggiatori abusivi’ sta andando avanti e le adesioni aumentano giorno per giorno, ma serve un impegno da parte del Governo e per questo chiediamo ancora una volta al ministro degli interni Salvini se ha intenzione di fare davvero qualcosa per migliorare la qualità della vita dei cittadini e la sensazione di sicurezza nelle nostre città, liberandole dai parcheggiatori abusivi”.“Anche perché il problema dei parcheggiatori abusivi non riguarda solo Napoli, ma tutte le maggiori città italiane come dimostra la pagina ironica nata su facebook per promuovere un fantomatico corso per parcheggiatore abusivo a Catania che ha già raggiunto oltre 25.000 adesioni” ha precisato Borrelli.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Mercoledì 1 agosto 2018

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments