NAPOLI – I pm Vincenzo Marra e Maurizio De Marco hanno chiesto l’archiviazione per Tony Colombo e gli altri indagati per il concerto abusivo a Piazza del Plebiscito “perché gli elementi acquisiti non sono idonei a sostenere l’accusa in ordine quanto alla sussistenza dei fatti ovvero che i fatti costituiscano reato”. Quello che era qualificato come flash mob è poi diventato un vero e proprio concerto in piazza sul quale anche la Polizia municipale di Napoli aveva aperto le indagini, acquisendo i tanti video pubblicati sui social network.

Due giorni dopo, in occasione delle nozze, è stato anche organizzato un corteo con carrozze, cavalli e giocolieri che ha creato il caos in corso Secondigliano, mentre la calca dei fan all’esterno del Maschio Angioino, dove fu celebrato il rito civile, richiese l’intervento dei vigili urbani. Nel caso del flash mob a piazza del Plebiscito, scrive la Procura, “risulta provato che l’evento, nei termini in cui effettivamente poi si è svolto, non fosse autorizzato. Non vi è invece sufficiente piattaforma probatoria che ciò sia avvenuto nella consapevolezza piena sia delle autorità preposte ai controlli amministrativi preventivi e durante l’evento”.

“In poche parole il concerto era abusivo e non autorizzato ma non si è capito bene di fu la responsabilità e perchè non arrivarono i controlli. Un paradosso che fa passare un principio sbagliato e cioè che chi non rispetta le regole la fa franca. Al di là dell’inchiesta però quel matrimonio resta una vergogna per Napoli e per chi ha promosso una vedova di un boss sanguinario a star della tv. Su questo noi continueremo a chiedere giustizia e a insistere affinchè gli organi preposti verifichino da dove provengano le ricchezze di Tina Rispoli, sposata per lungo tempo con il boss di camorra Gaetano Marino trucidato a Terracina nel 2012 e attualmente indagata per associazione camorristica” dichiara il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli che denunciò gli abusi fatti durante quel matrimonio e i legami di sangue della Rispoli con un boss di camorra.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments