12948_gay-pride-parades-8

NAPOLI – I colori, i volti e la musica sono quelli da oltre 20 anni. Quello che cambia ogni anno è il messaggio che il Pride vuole lanciare ai governanti italiani. Ed è un messaggio di preoccupazione, per il tentativo di cancellare le adozioni delle coppie omogenitoriali, quello lanciato dal popolo arcobaleno, tornato a radunarsi a Napoli. Il tentativo di prefetture e tribunali di far fare un passo indietro all’Italia su diritti civili già acquisiti da anni in altri paesi europei, preoccupa tutta la comunità Lgbt.

200mila i partecipanti al corteo, secondo gli organizzatori, partito da piazza Dante per raggiungere il palco installato alla rotonda diaz sul Lungomare, con interventi sul palco dei rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni, come l’Atn della vulcanica Loredana Rossi. In testa il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi con la madrina dell’evento, Anna Tatangelo e l’assessore comunale, Emanuela Ferrante, l’ex presidente della Camera, Roberto Fico e il divulgatore Alessandro Cecchi Paone.

LEGGI ANCHE
https://videoinformazioni.com/

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments