NAPOLI – Quella del 6 dicembre è stata a via Padula, nel quartiere napoletano di Pianura, una mattinata molto agitata.

Infatti presso la scuola primaria Ferdinando Russo sono intervenuti i Vigili del Fuoco che, a causa di infiltrazioni d’acqua ben evidenti da mesi che hanno provocato l’interruzione di energia elettrica e dei riscaldamenti, hanno dichiarato l‘edificio inagibile.

I Vigili del Fuoco, assieme alla Polizia, sono stati chiamati in causa dalle mamme degli alunni preoccupate per le condizioni in cui i propri figli erano costretti a seguire le lezioni, al freddo e al buio.

“Questi problemi andavano avanti sin prima della pandemia ed ovviamente si sono aggravati dopo le continue piogge di questo periodo. Noi mamme ora vogliamo la riapertura della scuola nel più breve tempo possibile, ma questo deve avvenire in piena sicurezza, anche perché dopo un anno e mezzo di Dad i bambini devono andare a scuola. Intanto la Dirigente Scolastica non accetta di parlare con le rappresentanti di classe.”- racconta la signora F. , una delle mamme rivoltasi al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

“Abbiamo inviato una nota alla Dirigenza Scolastica per capire bene la situazione e conoscere i motivi per cui non si sia intervenuti prima dato che, come sembra, i problemi si trascinavano da tempo. Ora chiediamo che i lavori di ripristino siano eseguiti in tempi rapidi in modo che i bambini possano ritornare tra i banchi il più presto possibile. Abbiamo chiesto all’USR di seguire da vicino questa vicenda e mettere in atto un piano per verificare le condizioni di tutti gli istituti scolastici messi a dura prova dal maltempo prolungato.

Quel che sta accadendo in questo periodo a causa delle incessanti piogge, è ciò che denunciamo da tempo: le strutture e le infrastrutture del territorio vanno rimodulate per prevenire i danni portati dai cambiamenti climatici altrimenti la vita quotidiana sarà sempre più ostacolata e bloccata dal maltempo e, cosa più grave, ogni qualche volta ci sarà forti piogge ci sarà il pericolo di un incidente o una tragedia.”- sono le parole del Consigliere Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments