CAIVANO

CAIVANO- Una bomba ecologica senza precedenti quella che dalle 13 è esplosa nello stabilimento della Di Gennaro spa, dove un vasto incendio sta distruggendo ecoballe di rifiuti con dentro plastica e carta.

A lanciare l’allarme su Facebook il sindaco di Marcianise Antonello Velardi che scrive: “Le fiamme stanno crescendo. È da mezz’ora che la situazione è diventata più drammatica.

Sì tratta di un’azienda del gruppo De Gennaro, ben noto: gente che fa business con i rifiuti. E con la nostra pelle.

Ci risiamo. La situazione potrebbe essere più grave di quella verificatasi una ventina di giorni fa a San Vitaliano, in una domenica che fu drammatica.

Sul posto ci sono numerose squadre dei vigili del fuoco.

La situazione è monitorata anche dalla Sma. A coloro che stanno operando sul posto la nostra massima solidarietà: sono degli eroi.

Ai titolari di quest’impianto il nostro massimo disprezzo per quello che è accaduto. Massimo disprezzo!

Il fumo nerissimo si sta girando, per effetto dei venti, verso Marcianise. Stiamo monitorando la situazione. Spero che le autorità ci facciano sapere qualcosa anziché andare a pranzo a quest’ora. Temo però che stiano a pranzo…

Sono sempre più convinto che bisogna chiudere tutti questi impianti per lo stoccaggio dei rifiuti: sono bombe ecologiche. A Marcianise li chiuderemo tutti, statene certo! E sono sempre più convinto che dobbiamo prendere questa gente, e i politici loro amici e complici, con i forconi: ci stanno uccidendo. Prendiamoli con i forconi!!!!”

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments