NAPOLI – Oggi sono iniziate le attività di pulizia straordinaria del Campo Antonio Landieri a Scampia a cura di Napoli Servizi.

Gli interventi, finanziati e autorizzati dall’Amministrazione, termineranno agli inizi di dicembre e, a partire da quel momento, la Napoli Servizi procederà all’ordinaria pulizia della struttura sportiva.

“Un grande sforzo amministrativo – dichiarano gli assessori – allo sport Ciro Borriello, all’ambiente Raffaele del Giudice e al patrimonio, ai ll.pp. e ai giovani Alessandra Clemente per riconsegnare alla cittadinanza una struttura così importante come il campo di calcio dedicato ad Antonio Landieri, vittima innocente di camorra. A poche settimane dall’anniversario della sua uccisione (6 novembre 2004) diamo la doverosa risposta alla Città prendendoci cura, attraverso la Napoli Servizi, di una struttura di competenza municipale. D’altro canto il campo aveva già visto una straordinaria progettualità del Comune di Napoli che, grazie al rilevante contributo di Ecopneus, aveva realizzato il manto da gioco in erba sintetica con 77.000 kg di gomma riciclata ottenuta da 6.000 tonnellate di PFU prelevati da una discarica abusiva a Ponticelli. Due azioni positive che si sono concretizzate in un progetto sociale il cui fulcro è l’economia

sostenibile a vantaggio dei territori cittadini e delle associazioni, comitati e realtà del quartiere di Scampia impegnati in prima linea per dare opportunità reali di inclusione sociale e diritto allo sport per i più giovani”

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments