NAPOLI – Prosegue l’attività di prevenzione antimafia messa in atto dalla Prefettura ai fini della tutela
dell’economia legale nel contesto territoriale metropolitano che ha portato, dall’inizio
dell’anno in corso, tra l’altro, all’adozione di 25 provvedimenti interdittivi destinati ad
altrettante società direttamente e/o indirettamente condizionate dalla criminalità organizzata.
In tale ambito, da ultimo, il Prefetto di Napoli, Claudio Palomba, ha firmato 5 provvedimenti
antimafia nei confronti di altrettante società e agenzie di Pomigliano d’Arco e Casalnuovo,
operanti nel settore dei servizi funebri, sulla base degli accertamenti condotti dall’Arma dei
Carabinieri e dell’attività del “Gruppo Ispettivo Antimafia” presso questa Prefettura.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments