NAPOLI – Secondo turno di interventi su tutto il territorio per la disostruzione delle caditoie. Il sindaco Giorgio Zinno, attraverso l’assessore all’Ambiente Ciro Sarno, ha disposto attività di pulizia con l’autoespurgo, delle caditoie di tutto il sistema di drenaggio urbano, in vista delle possibili piogge autunnali.

Gli interventi sono iniziati in via Pittore, via Togliatti (fino all’incrocio di viale Formisano), in via Sant’Anna e in piazza Massimo Troisi (angolo via Bachelet). Già programmate nell’ambito della manutenzione ordinaria, le attività in questione sono state ripetute dopo gli interventi già compiuti a settembre, proprio per prevenire occlusioni e allagamenti in vista della stagione più fredda.

Sono già previste le medesime attività anche sul resto del territorio, con particolare attenzione a via Cupa Patacca, dove è stato disposto un intervento più profondo e specifico, data la particolare conformazione urbanistica. Inoltre, proprio per quanto riguarda la situazione di via Cupa Patacca e via Togliatti, il Primo Cittadino ha sollecitato il Comune di Ercolano al fine di effettuare sul proprio territorio interventi di pulizia costante, evitando così che rifiuti e detriti scendano a valle, ovvero nel territorio sangiorgese, ostruendo le caditoie di queste due arterie.

“Questa è la seconda fase di interventi, dopo quella già effettuata settimane fa – spiega il sindaco Giorgio Zinno . La prevenzione è fondamentale per garantire il fluido smaltimento delle acque, soprattutto in caso di piogge forti. Obiettivo è evitare ogni possibile disagio, in caso di maltempo con azioni incisive e tempestive. Ho disposto infatti il monitoraggio costante di tutto il territorio e chiesto all’ufficio tecnico e agli addetti della società, di intervenire repentinamente e con azioni straordinarie quando vengono segnalati casi di particolare criticità”.

“Grazie ad una programmazione nelle attività di pulizia delle caditoie – aggiunge Sarno – stiamo mettendo in atto ogni azione per ridurre al minimo le problematiche che potrebbero derivare dalle piogge copiose. Questi interventi rientrano comunque nel decoro generale della città , effettuato con interventi manuali e con attività meccaniche”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments