dorso

ISCHIA- Dopo il divieto di stendere i panni sui classici fili legati tra balconi, il comune di Ischia, allarga l’ordinanza sul decoro nel centro storico e inibisce la circolazione per strada a turisti e cittadini che camminano scalzi oppure a torso nudo, o ancora in costume da bagno.

Ad annunciarlo un’ordinanza la 018/104 del 6 agosto, all’interno della quale il sindaco Ferrandino fa riferimento a comportamenti contrari al decoro di una località turistica di fama nazionale e internazionale. Atteggiamenti che l’ammnistrazione comunale non intende sopportare ed ecco scattare un’ordinanza ad hoc.

Dal comune, spiegano che si intende garantire decoro e una qualificata offerta turisticaa chi sceglie Ischia come meta delle proprie vacanze.

I trasgressori, saranno perseguiti a norma di legge con sanzioni amministrative previste dall’art 7bis del D. Lgs 267/00 da 25 a 500 euro.

Dalle pagine de Il Mattino il sindaco poi precisa: “Abbiamo rilevato in questi ultimi giorni – spiega Ferrandino – che sul territorio comunale con particolare riferimento ai centri storici, ed alle zone a maggior flusso turistico, si verificano frequentemente comportamenti che vengono avvertiti da turisti e residenti come contrari al decoro di una località turistica di fama nazionale ed internazionale come la nostra. Ad esempio camminare in costume da bagno, a torso nudo, scalzi, provocare schiamazzi e compromettere il decoro. Ritenuto quindi che tali comportamenti risultano in contrasto con il decoro dei centri storici e dei luoghi più rinomati di un Comune a vocazione turistica che intende qualificare l’offerta turistica, assicurando agli ospiti condizioni di vivibilità e di tutela del decoro, ho ordinato – conclude il Sindaco – che lungo le strade dell’intero territorio del Comune di Ischia e con la sola eccezione delle traverse in prossimità delle spiagge, venga rispettato il divieto di camminare in costume da bagno, a torso nudo, scalzi, di provocare schiamazzi e compromettere il decoro dei luoghi”.

“L’ordinanza del sindaco di Ischia, che ha vietato comportamenti contrari al decoro, a cominciare dal girare in costume per le strade della città, va sostenuta e imitata anche dagli altri Sindaci dell’isola verde e da tutti i comuni turistici”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, per il quale “è inaccettabile che si continui a scambiare le strade delle cittadine turistiche per spiagge dove circolare in costume o comunque a torso nudo o che ci si comporti senza alcun rispetto per gli altri che vivono o trascorrono qualche giorno di vacanza in quelle stesse città”.

“Bisogna porre un limite alla cafonaggine dilagante e se non si ha il buon senso di evitare certi comportamenti e certi abbigliamenti, è bene che ci siano delle sanzioni a ricordare come bisogna comportarsi” ha aggiunto Borrelli augurandosi che “l’esempio del Sindaco di Ischia venga seguito a ruota da quanti più primi cittadini possibile”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments