ESPLOSIONE

AFRAGOLA – “Ottava esplosione in un mese ad Afragola, dove i criminali hanno preso di mira un autosalone.

Un ordigno è deflagrato anche a Napoli, in via Carbonara, distruggendo un deposito.

La camorra sta rialzando la testa e torna a far paura, lo Stato deve rispondere senza esitazioni”.

Il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride Marco Gaudini commentano così il fatto di cronaca di Afragola, riportato da “Il Mattino, e l’esplosione in via Carbonara a Napoli.

“La criminalità organizzata continua ad essere un’emergenza in questi territori, è necessario che lo Stato faccia sentire la propria presenza, tutelando le migliaia di persone oneste. Spesso e volentieri, dietro questi fatti, c’è l’ombra del racket, un vero cancro che aggredisce ogni giorno l’economia dei nostri territori.

Le estorsioni rappresentano un limite allo sviluppo e contribuiscono ad impoverire il tessuto imprenditoriale con tragiche ricadute sul reddito e sull’occupazione”.

“La vittima dell’esplosione in via Carbonara, in un post su Facebook, si definisce ‘violentato, aggredito, sconfortato e dispiaciuto’ per il danno subito, affermando mestamente di pensare a cambiare casa. Nonostante la gravità di ciò che ha subìto mantiene la lucidità di invitare tutti a meditare sulla cattiveria che ci circonda.

Dinanzi a questa sequenza di intimidazioni, aspettiamo di capire che intenzioni abbia il nuovo governo nella lotta alla criminalità organizzata. Finora abbiamo assistito solo a passerelle e accanimento contro i migranti ma nessuna risposta seria contro i fenomeni malavitosi che affliggono il nostro Paese.

Il ministro dell’Interno svesta il giaccone della Polizia di Stato con cui va gironzolando da un po’ di tempo a questa parte e torni ad occuparsi del problemi legati alla sicurezza. Salvini deve capire che il suo lavoro non consiste solo ripetere concetti vuoti come “la pacchia è finita”.

Anche perché per la criminalità organizzata, a quanto pare, la pacchia continua”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments