AVERSA – Da anni ogni sabato cittadini di nazionalità Ucraina avevano creato in Piazza Marconi una vera e propria sorta di mercato abusivo dove venivano venduti cibi come carne pesce ed altro senza la etichettatura e la tracciabilità degli alimenti. Molti cittadini residenti in zona e commercianti denunciavano ormai da anni questa incresciosa situazione senza ricevere risposta. Di questa situazione qualche giorno fa è stato interessato il Comandante della Polizia Locale della Città di Aversa Colonnello Antonio Piricelli, che senza pensarci più di una volta ha organizzato un apposito servizio finalizzato a verificare questa pericolosa situazione. Dagli accertamenti effettuati dagli Agenti della Polizia Locale diretti dal Comandante Piricelli è emersa una situazione incresciosa ed ai limiti, cittadini stranieri in Piazza Marconi senza nessuna autorizzazione vendevano cibi di dubbia provenienza privi della etichettatura e della tracciabilità, che per le condizioni in cui erano tenuti potevano anche nuocere alla salute di chi li consumava. A seguito degli accertamenti sono state elevate sanzioni di 5000 Euro per le mancate autorizzazione e di 6000 Euro per la mancata tracciabilità degli alimenti che sono stati sequestrati ed inviati al macero.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments