fontana

NAPOLI – Per lungo tempo aveva tenuto banco la questione recinzione della Fontana Montevoliveto situata nell’omonima piazza di Napoli. L’installazione della recinzione si era resa necessaria affinché si impedisse la deturpazione della parte monumentale con graffiti e scritte vandaliche e lo sversamento di rifiuti all’interno della fontana.

Sembra però che ora neanche la recinzione riesca a tenere a bada i folli, reduci dalla movida e dai brindisi, che si arrischiano ad arrampicarsi sulla parte monumentale, magari per un seflie con cui vantarsi dell’impresa. Un filmato realizzato da una cittadina ed inviato al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli documenta una simile situazione.

“Nonostante ci fossero molte perplessità, noi ci battemmo strenuamente per far installare le recinzioni che di fatto hanno salvato la fontana dal degrado, dato che era sempre vittima degli incivili. Ovviamente una recinzione non può fermare l’idiozia, per questi gesti folli ed irrispettosi servono soprattutto rieducazione e punizioni esemplari. Chi tocca i monumenti, tocca la storia di Napoli e non può essere tollerato. La soprintendenza invece di accanirsi contro le luminarie temporanee natalizie dovrebbe impegnarsi con determinazione contro la devastazione e deturpazione costante dei nostri monumenti.”- hanno così commentato Borrelli e il conduttore radiofonico de La Radiazza Gianni Simioli.

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/1004916147024109

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments