NAPOLI – Dopo la denuncia pubblica del Consigliere Regionale Francesco Emilio Borrelli e di quello municipale Salvatore Iodice di Europa Verde sulle condizioni disastrose della Fontana di Monteoliveto, sono intervenuti gli addetti dell’ABC di Napoli provvedendo ad eliminare gli acquitrini putridi e maleodoranti che si erano formati e le piante infestanti che erano spuntate sulla parte monumentale.

“Ringraziamo l’ABC che è intervenuta prontamente anche se non era una situazione che le competeva. Tra l’altro ci sono voluti due giorni per completare le operazioni dato che gli operai hanno dovuto rompere il catenaccio che teneva chiuse le recinzioni di protezione visto che nessuno sapeva a chi erano state affidate le chiavi. Per evitare chi si ripetano simili situazioni, visto che la fontana non è gestita da nessuno, la si potrebbe dare in affidamento a qualche associazione o soggetto pubblico, come ad esempio i carabinieri, dato che li vi è una caserma Pastrengo.” – le parole di Borrelli e Iodice.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments