Lavoratori in agitazione, ancora disagi per utenti Eav

    0

    NAPOLI – 47 e 39. Non sono numeri da giocare al lotto ma il numero di corse della circumvesuviana soppresse tra ieri e oggi dall’Eav per il rifiuto dei dipendenti di svolgere gli straordinari, in questo periodo di emergenza dovuta alla pandemia. Un’altra giornata complicata quindi per pendolari e viaggiatori che si servono della Circmvesuviana per i loro spostamenti. Nello specifico dieci riguardano la tratta Napoli-Sorrento, cinque la Napoli-Baiano, quattro la Napoli-Poggiomarino, sedici la Napoli-Sarno e quattro la Napoli-San Giorgio via Centro Direzionale. Solo alcune delle corse cancellate sono state sostituite con autobus, scoperte dal servizio di supporto le tratte tra la stazione di porta nolana e i comuni di Ottaviano, Ercolano, Pomigliano. Lo stato di agitazione del personale in servizio a bordo dei treni, come detto motivato dal rifiuto di fare straordinari conseguente, non è rientrato e potrebbe ancora determinare ulteriori soppressioni di corse dei treni anche nei prossimi giorni. All’origine del rifiuto da parte dei lavoratori il mancato accordo sugli aumenti in busta paga. “Mi vedo costretto a non subire passivamente quello che diventa un vero e proprio ricatto” il commento del presidente di Eav, Umberto de Gregorio.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments