NAPOLI – L’estate a Napoli vuol dire mare, sole e soprattutto notti insonni. La colpa è del caldo ma anche e soprattutto dei fuochi d’artificio senza controllo sparati in ogni luogo ed ogni ora del giorno e della notte.

https://www.facebook.com/watch/?v=1472537553078513

I cittadini sono sempre più disperati e reclamano il diritto al riposo richiedendo maggiori controlli per le strade.

“Signor Borrelli siamo arrivati veramente al limite a Scampia. Questo avviene ogni notte dalle 00:30 fino alle 3, un continuo spari di fuochi. La gente ha bisogno di dormire perché il giorno dopo va a lavoro e non sopporta più queste questo delirio”- è ad esempio la richiesta d’aiuto di un cittadino rivolta al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

https://www.facebook.com/watch/?v=846630249543239

“Oramai siamo arrivati a 500 fuochi al giorno con picchi di 900 nei weekend nel solo napoletano. Di notte sono oltre un centinaio. Per non parlare delle altre province. Una situazione insostenibile. Sicuramente servono molti più controlli sul territorio ma affinché siano efficaci questi controlli devono essere abbinati a contromisure concrete per reprimere il fenomeno dei fuochi selvaggi che denunciamo da anni. Misure concrete vuol dire denunce, punizioni severe, sequestri di materiale illecito e non autorizzato, tolleranza zero. Quella di sparare illecitamente e senza autorizzazioni fuochi d’artificio è una barbara tradizione che crea situazioni di pericolo per la cittadinanza e gli animali, disagi e notti insonni e quindi va fermata ad ogni costo. Non dimentichiamo che a causa dei fuochi selvaggi abbiamo avuto roghi gravi a Coroglio o in altre aree napoletane negli anni passati e che spesso i botti servono a segnalare l’arrivo della droga o a coprire furti con scasso”- ha dichiarato il Consigliere Borrelli che con Europa verde ha realizzato un primo dossier contro i fuochi selvaggi nel napoletano.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments