“Libere di vivere”, a Napoli l’evento per diffondere l’educazione finanziaria e contrastare la violenza economica (VIDEO)

    0

    NAPOLI – La violenza economica contro le donne è la forma che più di ogni altra impedisce la parità di genere perché non consente l’emancipazione, la crescita personale e culturale, ma soprattutto obbliga la donna a dipendere economicamente dal proprio compagno.

    Ad affermarlo è Claudia Segre, presidente del Global Thinking Foundation, fondazione nata nel 2016 per diffondere l’educazione finanziaria e digitale con l’obiettivo di contrastare la violenza economica e promuovere azioni di inclusione sociale, nel corso la sesta tappa del tour 2022 del progetto “Libere di… VIVERE”, giunto alla terza edizione, che si è svolto a Napoli, in collaborazione con Banca di Credito Popolare e FOQUS Fondazione Quartieri Spagnoli Onlus e Anonima Fumetti.

    Una tre giorni con mostre, convegni e spettacoli gratuiti, tra santa Maria la Nova e la fondazione FOQUS Quartieri Spagnoli, per sensibilizzare la cittadinanza sui temi della parità di genere e della cyberviolenza.

    Filo conduttore di quest’anno è la cybersecurity come risposta alla dimensione digitale della violenza di genere.
    Nella Sala del Consiglio Metropolitano di Santa Maria il workshop dal titolo “Competenze digitali ed equità sociale: quando la prevenzione si fa cyber”.
    Intervenuti Mauro Ascione, Presidente Banca di Credito Popolare e Marco Salvatore, Presidente Fondazione Salvatore e Fondatore PoliMina, Scuola di Politica Milano-Napoli.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments