Licei, rientro in classe tra le proteste e le occupazioni (VIDEO)

    0

    NAPOLI – Era previsto per oggi il rientro in classe per gli studenti delle scuole superiori di Napoli. Rientro c’è stato, ma a singhiozzo visto che gli studenti di 41 scuole hanno proclamato uno sciopero per chiedere maggior sicurezza per la platea scolastica.

    Al suono della campanella dunque le aule sono rimaste vuote e gli studenti che, in virtù delle norme che fissano la presenza al 50 per cento, si sarebbero dovuti collegare in Dad hanno aderito allo sciopero non seguendo le lezioni in video.

    Al liceo Sannazzaro del Vomero, si è deciso di rientrare domani dopo una trattativa con il preside.

    Sciopero anche per gli studenti dell’Umberto dove, questa mattina, sono entrati solo gli allievi delle prime classi. Cosi come al liceo Vittorini di via Domenico Fontana, dove si è dato vita a un’assemblea davanti alla scuola disertando la didattica a distanza programmata per ovviare al mancato ritorno alle lezioni in presenza e per decidere sul da farsi, vista la confusione sulle nuove regole legate alla didattica

    In Campania le scuole superiori erano chiuse dallo scorso 16 ottobre e sono state riaperte oggi a seguito della pronuncia del Tar Campania. In questo periodo, era previsto uno screening su tutta la platea scolastica prima del rientro per garantire un rientro in sicurezza. Screening mai avvenuto, denuncia Rosario Pugliese del comitato “Genitori, scuola bene comune”

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments