NAPOLI – Nella soleggiata domenica di fine gennaio, sono tanti i cittadini che hanno deciso di trascorrere qualche ora sul Lungomare Caracciolo. Una passeggiata tranquilla all’aperto, per evitare i posti chiusi in questo periodo di pandemia, garantita anche dalla chiusura del tratto al traffico veicolare. Sulla possibile riapertura, il no di Europa Verde è categorico.

“Siamo stati sul Lungomare domenica mattina, e abbiamo potuto ammirare la bellezza del nostro patrimonio che in tanti scelgono come meta. Ma ci chiediamo, sarebbe stato così bello anche con le auto in transito e con il traffico?”, è la provocazione lanciata dal consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, dal consigliere comunale del Sole che Ride Luigi Carbone e dalla co portavoce nazionale de Il Sole che ride Fiorella Zabatta. “Noi – aggiungono – siamo per mantenere la chiusura salvo in casi di emergenza. E nei prossimi giorni, sul tema, abbiamo in agenda anche un’importante manifestazione. E’ testato che più strade vengono aperte e più aumenta il traffico, avendo l’effetto opposto di quanto desiderato. Il Lungomare solo pedonale è un patrimonio meraviglioso che va tutelato e incentivato. Bisogna potenziare il trasporto pubblico non aumentare le auto”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments