maltempo-napoli_mini-720x390

SALERNO – Resta alta l’allerta nel Salernitano per le abbondanti precipitazioni; una situazione controllata costantemente e che in alcuni comuni (Sarno, Siano e Nocera Inferiore) ieri aveva reso necessarie, a scopo precauzionale, l’evacuazione delle aree maggiormente esposte al rischio idrogeologico. Oggi analoga ordinanza è stata firmata dal sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli che, dopo il bollettino della Protezione civile regionale, ha ordinato lo sgombero dei nuclei familiari nella zona versante a confine con Tramonti ed in particolare alle pendici del monte Finestra. L’area interessata comprende località Contrapone, San Martino località Pella, Casa Riceri e Sant’Arcangelo. Contestualmente resta attivato il centro operativo comunale. Non è stata disposta la chiusura delle scuole per domani, ad eccezione del plesso della località di San Martino. È ripreso il traffico ferroviario fra Pellezzano e Baronissi (linea Salerno – Mercato San Severino), sospeso dalle 17 per i danni.

La Protezione civile regionale ha prorogato fino alle ore 06:00 di domani – giovedì 7 novembre 2019 – l’allerta di livello ARANCIONE per “precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o isolato temporale. Fenomeni in attenuazione in nottata con locali raffiche temporalesche.”

Pertanto nella giornata di domani 7 novembre le scuole, i parchi e i cimiteri saranno regolarmente aperti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments