NAPOLI – Gli agenti del commissariato di PS Nola sono intervenuti nel tardo pomeriggio di ieri in Via Vespucci a Marigliano, dove hanno arrestato Alessio Ricci, 23enne originario di Pomigliano d’Arco, per il reato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Il giovane è stato notato dai poliziotti mentre stava chiudendo il box di pertinenza della sua abitazione con in mano quattro bottiglie d’acqua vuote.

Gli agenti hanno accertato che il 23enne aveva appena “dato da bere” alle sue sei piante di marijuana che stavano crescendo all’interno della serra allestita nel garage.

In casa i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato un bilancino di precisione e 56 dosi di marijuana già pronte per la messa in vendita.

Il giovane è stato arrestato.

E a Napoli un 49enne napoletano è stato denunciato dai poliziotti del commissariato San Ferdinando per il reato di coltivazione di sostanze stupefacenti.

I poliziotti, in seguito ad accurate indagini, sono intervenuti presso l’abitazione dell’uomo in via Tasso dove, nel giardino terrazzato di pertinenza, questi aveva avviato una rigogliosa piantagione di marijuana.

Gli agenti hanno estirpato 117 piante di altezza variabile dai 20 cm agli oltre due metri; tutte le piante erano raggiunte da un sistema di irrigazione goccia a goccia e supportate da fertilizzante; in casa aveva trovato spazio la “nursery” delle piantine ancora in fase di germinazione.

I poliziotti hanno anche rinvenuto e sequestrato otto vasi di vetro con marijuana già essiccata oltre a tutto il materiale per la coltivazione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments