NAPOLI – La pulizia ed il decoro delle spiagge pubbliche sul territorio campano è una problematica sin troppo ricorrente. Ad essere sotto i riflettori stavolta è la spiaggia libera adiacente a Marina di Stabia.

Numerosi cittadini, infatti, attraverso delle testimonianze fotografiche, hanno denunciato al Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli lo stato di incuria della suddetta spiaggia, invasa da rifiuti di ogni genere e dalla vegetazione selvaggia. In alcuni punti si sono create delle vere e proprie discariche a cielo aperto.

“La situazione è a dir poco vergognosa, non è possibile tenere una spiaggia pubblica in queste condizioni. Però ci chiediamo una cosa: dato che l’accesso alla spiaggia è delimitato da un cancello, che per parte del tempo resta chiuso e che quindi viene poi aperto da qualcuno, vuol dire che la spiaggia è stata data in gestione a qualche ente o associazione? E come mai allora chi l’ha presa in consegna non provvede alla pulizia?”-hanno dichiarato il commissario dei Verdi-Europa Verde di Castellammare di Stabia Marilena Schiano Lo Moriello ed Elena Martini, candidata alle prossimi regionali con Europa Verde.

“Le spiagge pubbliche, sempre meno numerose, devono essere tutelate, lasciare che vengano ridotte a discariche non è tollerabile. Abbiamo segnalato alle autorità portuali questa situazione e chiediamo a chi ne è in dovere, chiunque esso sia, di provvedere ad intervenire con continui e programmi interventi di pulizia e manutenzione. Vigileremo che ciò accada. ”- ha proseguito il Consigliere Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments