NAPOLI – Giovanni Melillo, 61 anni, di Foggia, capo di gabinetto di Andrea Orlando quando era ministro della Giustizia e attualmente capo della procura di Napoli, è il nuovo procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo.

Lo ha nominato a maggioranza con 13 voti il plenum del Csm.

Sconfitto il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, che era il suo diretto concorrente.

FONDAZIONE POL.I.S., LE CONGRATULAZIONE DEL PRESIDENTE DON PALMESE AL NUOVO PROCURATORE NAZIONALE ANTIMAFIA E ANTITERRORISMO

Desidero esprimere a nome della Fondazione Pol.i.s., braccio operativo della Regione Campania per la tutela delle vittime innocenti di reato, il riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata e l’infanzia negata, le più vive e sincere congratulazioni al dottor Giovanni Melillo per la nomina a Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo.

Nel corso degli anni che ha trascorso a capo della Procura di Napoli abbiamo potuto apprezzare il suo solerte impegno nel perseguimento della giustizia e la sua attenzione alla condizione che vivono le vittime innocenti e i loro familiari.

Siamo certi di poter continuare la proficua collaborazione istituzionale, avviata a Napoli, nel comune intento di lottare contro ogni organizzazione criminale che sfidi l’autorità dello Stato e metta in pericolo la vita dei cittadini. Don Tonino Palmese, Presidente della Fondazione Pol.i.s.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments